SOLLEVATORI TELESCOPICI per ESERCITO, PROTEZIONE CIVILE E SITUAZIONI DI EMERGENZA

È per noi motivo di orgoglio poter dire che i sollevatori telescopici Dieci sono spesso utilizzati da Protezione Civile, Forze Armate, Vigili del Fuoco e Rescue Team di Formula 1.
Questi corpi scelgono i nostri mezzi per diversi motivi: versatilità, affidabilità e possibilità di customizzazione con allestimenti speciali.

Latest news

Sollevatori telescopici adatti alle forze armate

Sia l’esercito svizzero che le forze Armate del Quatar hanno scelto di utilizzare sollevatori telescopici Dieci per le loro operazioni logistiche.

Genova, la rinascita di una città

Durante i lavori di demolizione, in seguito al crollo del Ponte Morandi a Genova, un sollevatore telescopico Dieci irrorava in continuazione l’area con un cannone ad acqua montato sul braccio.
Sollevatori ed Elevatori telescopici circuito Dieci

ANCORA in PISTA!

Li avevamo visti l’anno scorso, sotto un cielo incerto e a tratti tempestoso, e li ritroviamo quest’anno illuminati da un bel sole primaverile, a svolgere lo stesso prezioso servizio: sono i mezzi DIECI in dotazione al Team di Soccorso del Circuito de Catalunya, in occasione della prima prova del Campionato Mondiale Rallycross, e del Gran Premio di Spagna di Formula 1.

SETTORI DI APPLICAZIONE DEI TELESCOPICI PER L’EMERGENCY

Protezione Civile

La Protezione Civile è un’istituzione che nel mondo assume forme e nomi diversi: negli Stati Uniti è la Federal Emergency Management Agency, in Germania Bundesanstalt Technisches Hilfswerk, in Francia Sécurité Civile e così via… Tutti questi organismi hanno il compito di occuparsi a livello nazionale della previsione, prevenzione, gestione e superamento di disastri e calamità, umane o naturali. Devono quindi intervenire in qualsiasi situazione di emergenza non solo ambientale come terremoti o alluvioni, ma anche di carattere sanitario come la recente pandemia Covid-19.Nonostante la Protezione Civile cerchi di prevedere queste situazioni è assolutamente impossibile anticipare quale calamità ci si troverà a fronteggiare.
Capire, quindi, quale mezzo sarà necessario è estremamente complicato; l’unica soluzione è munirsi di mezzi versatili che possano risolvere diverse necessità.

Nell’Aprile del 2016 un terremoto di magnitudo 7,8 ha devastato la provincia di Manabi in Ecuador.
In questi casi, prima ancora dello sgombero delle macerie, la priorità è il ripristino dei servizi quali luce e acqua. I
sollevatori telescopici Dieci si sono rivelati ideali per districarsi nelle strade ancora ingombre di macerie e per raggiungere i grovigli di li dei collegamenti spezzati con il cestello portapersone.

Dopo il tragico cedimento strutturale del Ponte Morandi a Genova avvenuto il 14 agosto 2018, la protezione civile ha dovuto demolire gli edifici posti sotto il troncone est.
La pinza idraulica preposta all’operazione è stata affiancata costantemente da un
sollevatore telescopico con un cannone ad acqua montato sul braccio; in questo modo l’irrorazione di acqua impediva il diffondersi nell’ambiente dell’amianto e delle polveri nocive presenti tra i detriti.

481567_463351283712686_884551611_n

Vigili del fuoco

Come la protezione civile, anche i Vigili del Fuoco si trovano a fronteggiare le più disparate situazioni di emergenza.
Per la THW tedesca avere tra i propri mezzi dei
sollevatori telescopici Dieci si è rivelato strategico in molte situazioni: dallo sgombero di macerie con la pala in dotazione, al trasporto in altezza di cose o persone nel cestello.
Grazie alla
trazione integrale e al sistema di auto-respirazione installato in cabina, con questo telescopico ci si può spingere fin dentro alla cortina di fumo e fiamme per estinguere alla radice i focolai di incendio.
Durante le
catastrofi causate dal maltempo con il braccio telescopico si possono raggiungere camini pericolanti, coperture divelte, o animali travolti dalle acque.
Sono anche utilizzati nel
soccorso stradale per rimuovere i veicoli incidentati e sgombrare la carreggiata da residui e rottami.

Croce Rossa Italiana

La Croce Rossa Italiana si trova sempre al centro di poderose operazioni di assistenza che necessitano di una logistica organizzata, veloce e di grandi proporzioni. Non meraviglia allora che tra i suoi mezzi troviamo vari sollevatori telescopici Dieci preposti a tutte le operazioni di movimentazione carichi.

481567_463351283712686_884551611_n (1)
qatar5

Esercito

Le forze armate, oltre ai mezzi d’assalto, devono necessariamente disporre di unità preposte alla logistica. Il dispiegamento di una forza di intervento, infatti, richiede una perfetta organizzazione in grado di movimentare in poche ore una considerevole mole di materiali: armamenti, carburante, cibo, materiale sanitario o elettronico. Tutto quanto è necessario ai militari per operare, deve, in brevissimo tempo, essere raccolto e trasportato nei luoghi designati nel giusto ordine di priorità.
Per questo motivo la scelta di un
sollevatore telescopico è ideale: è una macchina pensata per un utilizzo intensivo come quello logistico, in cui è necessario operare con grande precisione e in tempi strettamente preordinati. Inoltre, un telescopico Dieci è in grado di dimostrare versatilità e capacità di rapido adattamento agli imprevisti, così frequenti nell’ambiente “militare”.

Ulteriore punto a favore, un elevatore telescopico Dieci (come tutti i mezzi Dieci, vedi ad esempio i mezzi impiegati in cave e miniere *** link pillar MINING ) è idoneo ad essere utilizzato in situazioni climatiche ed ambientali estreme: non teme né il deserto né il freddo polare

Formula 1 e Moto GP

Formula 1 e Moto GP sono la massima manifestazione sportiva di tecnologia votata all’eccellenza. In questo contesto velocità, precisione e attenzione ai dettagli sono fondamentali.
Ecco perché essere scelti per operare in questi mondi è una
garanzia di eccellenza.

I sollevatori telescopici Dieci prestano servizio nei team di soccorso degli autodromi di Sochi (Gran Premio di Russia), di Hungaroing (Gran Premio d’Ungheria) e di Catalunya (Gran Premio di Spagna).
Questi mezzi in una manciata di secondi riescono ad
agganciare e rimuovere le vetture incidentate mentre i marshals puliscono il tracciato dai pericolosi frammenti.
Tutta l’operazione deve essere velocissima ed eseguita alla perfezione, inoltre, può capitare che si debba svolgere pericolosamente vicina alle macchine ancora in pista, che sfilano a zig-zag per mantenere calde le gomme.

Un sollevatore telescopico Dieci è il mezzo ufficiale del team SUZUKI ECSTAR che corre in Moto GP.
Oltre allo
scarico dei materiali necessari alle gare (moto, treni di gomme, carburante, olio, ecc.) l’elevatore viene impiegato per il montaggio del Paddock: una struttura contenuta in due rimorchi e tre container, che si compone di: officina mobile, telemetria, sala meeting, stanze dei piloti, e spazio relax con veranda al secondo piano.
Grazie al telescopico Dieci ed ai tecnici qualificati Suzuki tutto questo viene montato in sole 5 ore.

Formula 1 e MotoGP rappresentano la massima categoria nelle competizioni automobilistiche e motociclistiche; senza falsa modestia, quindi, possiamo dire che le macchine Dieci rappresentano la massima categoria per quanto riguarda i sollevatori telescopici!

Allestimenti speciali

Protezione Civile, Esercito, Vigili del Fuoco, e altri corpi speciali sono unità che si trovano a fronteggiare eventi straordinari e ad operare in situazioni estreme, questo richiede spesso allestimenti speciali e soluzioni personalizzate per esigenze particolari.

Prendiamo l’esempio dei 39 elevatori telescopici Icarus 40.14 forniti da Dieci srl alla Bundesanstalt Technisches Hilfswerk tedesca (Agenzia Federale Soccorso Tecnico, o THW).
Essendo macchine destinate ad operare in qualsiasi condizione di emergenza, il THW ha richiesto un
allestimento particolare.
Un
prototipo è stato approntato grazie alla collaborazione tra il reparto Ricerca e Sviluppo Dieci, la Dieci Deutschland di Giessen, ed il concessionario Tiedemann Werksvertretungen.
L’Icarus 40.14 così modificato è un mezzo eccezionale pronto ad affrontare calamità e situazioni impreviste.

Le dotazioni di cabina comprendono:

  • sistema di filtraggio aria contro l’ingresso di sostanze nocive
  • box portautensili
  • sedile pneumatico riscaldabile
  • videocamera posteriore a infrarossi con monitor da 7”
  • bombola d’aria
  • retrovisori riscaldati
  • spia allineamento ruote
  • schermo protettivo per parabrezza
  • tergicristalli lato destro
  • ricetrasmittente digitale con speaker e antenna
  • sistema Webasto per riscaldamento aria
  • estintore da 6kg certificato TUV

Inoltre, il mezzo è stato corredato di:

  • scaldiglie e presa elettrica per l’avviamento motore, per operare anche in climi polari
  • tre prese idrauliche aggiuntive che forniscono prese di potenza per eventuali accessori supplementari
  • gancio di traino da 15 tonnellate
  • diversi fanali LED aggiuntivi sia in cabina che in testa al braccio, per poter operare in condizioni di bassa visibilità
  • luce rotante con sirena tipica dei mezzi di soccorso
  • cestello porta persone da 800 kg

Senza arrivare alla customizzazione spinta di questo modello, i sollevatori Dieci dispongono di una vasta gamma di accessori che li rendono macchine estremamente versatili e super-funzionali.

In caso di neve, per esempio lama spartineve autolivellante trasforma un sollevatore telescopico in uno spazzaneve maneggevole, che può arrivare anche ai tetti.

In situazioni di messa in sicurezza di grandi alberi può essere utilizzata una pinza/sega idraulica rotante.
Questa pinza Kinshofer KM 634-0.35-3Z montata su un telescopico rotativo con un’altezza di sollevamento di quasi 30 metri (come il Pegasus 45.30) permette il taglio delle cime e dei rami più alti, brocche pesanti fino a 2000 kg.
Soprattutto gestisce questa
operazione in totale sicurezza, anche in vicinanza di edifici.
Grazie al braccio telescopico il ramo viene contemporaneamente afferrato e tagliato per venire poi depositato a terra dolcemente.

Confronta i modelli della gamma Dieci