Articoli

Tunnel di base del Brennero

Il 23 marzo 1859, chi si fosse trovato a passare per Verona, avrebbe notato un insolito assembramento davanti la Stazione di Porta Vescovo: signore eleganti con veletta e ombrellino, accompagnate da baffuti signori in cilindro, scendono da eleganti carrozze, mentre impettiti gendarmi con la piuma sul cappello e lo schioppo a tracolla attendono le autorità all’ingresso della stazione, mentre un fischio sonoro e un pennacchio di fumo fanno intuire la presenza di un convoglio sul binario.