Pubblicati da press

Un Pegasus quasi agricolo…

Dai grandi bacini fluviali Sud-Americani, grazie ai Conquistadores Spagnoli, ci sono giunte varietà vegetali come il Mais, i Pomodori, le Patate, la Zucca, i Peperoni, e decine di varietà di fagioli, specie introdotte in Europa con successo e che oggi consideriamo come “nostre”.

DIECI alla Norsk Wavin

Non è la descrizione di una tela di Edvard Munch, il celebre pittore Espressionista Norvegese, ma è il quadro naturale in cui sorge la Norsk Wavin, l’unico stabilimento in Norvegia della Wavin, il più grande produttore mondiale di tubazioni in plastica per l’ingegneria civile, industriale, l’edilizia, gli impianti sanitari, idrici, gas, e per le Telecomunicazioni, con 40 stabilimenti sparsi in 25 paesi europei. 

Nuove Cabine DIECI: anche l’occhio vuole la sua parte

Le principali caratteristiche dei prodotti DIECI possono essere riassunti in tre concetti: Affidabilità, Durata e Tecnologia Avanzata, tre semplici parole che rappresentano da sempre lo standard di ogni nostra macchina. A questi, andrebbe aggiunto anche lo stile, una qualità intrinseca dei prodotti “Made in Italy”.

Barangaroo Project

Pensando a Sidney è inevitabile che vengano in mente le due principali icone della città, l’Harbour Bridge e l’Opera House, ma le cose potrebbero cambiare… Il Barangaroo Project è una gigantesca opera di riqualificazione urbana che sta in effetti cambiando il volto di una parte della città.

DIECI all’Hungaroring

Il 30 luglio prossimo si svolgerà il Gran Premio di Ungheria, 11ma gara del Campionato Mondiale di Formula1 2017.

La gara, che si correrà sul circuito dell’Hungaroring, alle porte di Budapest, è da sempre considerata una delle più impegnative da pubblico e piloti, sia per il grande caldo che di solito accompagna questo evento, sia per la tortuosità del tracciato, con poche zone dove siano possibili sorpassi e conseguente stress per macchine e piloti.

DIECI ancora a Sochi

Possiamo dire che DIECi è ormai di casa a Sochi, il circuito sulle rive del Mar Nero su cui domenica 30 aprile si è disputato il Gran Premio di Russia, e che ha visto purtroppo (…concedetecelo, siamo Ferraristi…) la vittoria della Mercedes di Bottas sulle Ferrari di Vettel e Raikkonen.